Avere un blog: soddisfazioni ma tante pene

Bene, dopo tanto torno a scrivere, ma questo sarà un articolo scritto solo ed esclusivamente per un mio sfogo personale, anche se credo che tantissimi blogger si rivedranno nelle mie parole. Decisi di aprire questo blog circa 1 anno e mezzo fa, all’epoca il suo URL era howdo-you.blogspot.com, già era su blogger, questo perchè più che un progetto era un avventura, ma dopo è successo…….

Questo blog mi ha dato parecchie soddisfazioni, ma quante pene. I blogger che come me hanno anche un altro lavoro e per lavoro intendo svegliarsi alle 6:00 di mattina e tornare la sera, capiranno al volo cosa voglio dire con il termine “pene”.

Il problema è che esiste ancora gente come me capace di innamorarsi del proprio blog e di fare sacrifici per tenerlo in vita. Quante volte ho avuto il pensiero di venderlo, ma ho sempre resistito alla tentazione, non ci posso fare niente sono fatto così.

Ultimamente ho aperto le porte a nuovi articolisti e il perchè lo potete capire rileggendo le righe di sopra.

Ma ne vale la pena?

Ormai vedo blog sempre più omologati, nati per ricevere visite e non per offrire qualità, basta guardare in giro per vedere la nascita di centinaia di blog e siti web concentrati su gli argomenti più ricercati della rete: porno, facebook, youtube, incontri on line ecc.

Potrei farlo anche io, ma questo blog è nato per distinguersi e non per riscrivere cambiando qualche termine pappine lette e rilette, eppure è quello che cerca un internauta.

Quando vedo i falsi siti di streaming che invece di offrire il link reale mettono un link ad una campagna sprintrade, la prima cosa che penso è “io non lo farò mai”, però poi mi viene da pensare che alla fine è quello che vuole l’internauta, cioè essere preso in giro.

Non esiste più la voglia di leggere un pensiero originale, una considerazione che non sia già stata scritta da altri, una riflessione onesta e reale su un argomento, esiste solo spazzatura.

Ma siamo sicuri che per avere successo con un blog bisogna scrivere contenuti di qualità? Io no, vedo blog con contenuti duplicati che grazie alla grande quantita di link in entrata porta le proprie pagine ai primi posti nei motori di ricerca.

Proprio così, la barzelletta dei contenuti di qualità inizia a scemare, la nuova ricetta vincente è contenuto spazzatura e link in quantità. Certo non è il web che mi aspettavo.

5 Comments

  1. GMub10 27 maggio 2010
    • Carlo 28 maggio 2010
  2. salvatore 29 maggio 2010
  3. Carlo 29 maggio 2010
  4. Filippo A. 3 giugno 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *