Come trovare strategie di link building che funzionino sempre?

Qualsiasi tecnica di link building automatizzata, troppo brutale o poco “naturale” (qualsiasi cosa ciò possa significare) sarà presto o tardi condannata dall’algoritmo di Google: in questo articolo cercheremo di comprendere al meglio come sia possibile trovare strategie di questo tipo che siano valide, durature ed efficaci.

 Abstract model

Prima di proseguire nella lettura dell’articolo vi suggerisco di dare uno sguardo ai riferimenti che ho riportato all’interno di questo articolo sulla link building: fatto questo possiamo passare ad esporre una delle questioni tuttora più controverse, e per non appesantire la trattazione (dato che l’argomento non è affatto banale, come invece saremmo portati a pensare) partirò con un’approccio diretto, immediato e (spero) comprensibile da qualsiasi SEO.

UN MODO SEMPLICE (ED “EVERGREEN”) PER CAPIRE IL SENSO DELLA LINK BUILDING

Per quanto possa sembrare una forzatura per filosofi svitati, esiste un senso finale nella link building: rendere le pagine di un sito parte di un progetto sensato, di un rete di link che criticano, elogiano o semplicemente pingano il contenuto in questione, facilitando utenti e motori di ricerca in questo arduo compito. Google da tempo ha inizio ad inviare warning ai webmaster qualora rilevi pattern di link non naturali. Cosa vuol dire pattern di link? Insieme di link, per i nostri scopi. Esso diventa innaturale quando abbia una struttura riconducibile ad un meccanismo automatico, ad esempio:

  • 25 link con la medesima àncora provenienti da siti differenti di bassa qualità, ad esempio blog della rete Blogger (.blogspot.com) -> rendere naturale un eventuale profilo di backlink del genere significa, per la cronaca, provare a variare le ancore, eventualmente in automatico con il plugin di WordPress qui riportato.

Fin quando dunque la struttura di link che creiamo sarà riconducibile ad una struttura predeterminata (ad esempio A linka B, B linka C e via dicendo) saremo SEMPRE a rischio: come abbiamo visto in questi anni, è solo questione di tempo. L’alternativa è linkare il nostro sito nel modo più naturale possibile, evitando forzature di tempistica (1000 link al giorno) e di qualità (solo link di un certo tipo o da uno stesso dominio).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *