Ottenere backlink da siti impossibili

Oggi voglio raccontarvi una cosa che mi è successa un paio di giorni fa e che mi ha dato lo stimolo per scrivere questo articolo. Qualche giorno fa mi ha contattato il webmaster del blog Informatica e tecnologia chiedendomi se poteva realizzare un logo per il mio portale, ora chi mi conosce bene sa che sono negato per la grafica e cosa ancora più importante sono di gusti difficili. In passato avevo ricevuto altre proposte del genere ma i loghi proposti non mi avevano convinto, ed io tra un logo che non mi convince e il mio portale senza logo scelgo la seconda opzione. Questa volta invece il logo mi è piaciuto subito forse per la sua semplicità, odio i loghi troppo colorati o con troppe cose intorno.

Bene ora voi penserete e cosa centra con il titolo dell’articolo? Centra eccome, in quanto anche non essendo il mio un blog impossibile, la mia home page è praticamente blindata, difficilmente troverete link venduti o scambi link vari. Ogni SEO la pensa come vuole, ma per me la home del mio sito è il punto più importante e che ha la maggior parte dei link in entrata e me la tengo cara. Chi mi ha fatto il logo è riuscito a guadagnarsi un posto nella mia home e questo mi ha fatto pensare.

Quindi perchè non usare “tecniche” diverse per i cosidetti blog impossibili, cioè dove è quasi impossibile piazzare un link?

Oltre alla creazione di un logo mi vengono in mente ad esempio le seguenti proposte da

[LOCK THE FOLLOWING PART]

fare:

  • Scrivere una guida lunga ed originale che sia davvero di aiuto agli utenti del blog in questione, sono sicuro che il webmaster la pubblicherà e vi darà sicuramente un link.
  • Perchè no effettuare una campagna di link building gratuita, molti webmaster sono pigri e se qualcuno gli fa il lavoro sporco credo che un link si possa concedere.
  • Realizzare un template personalizzato con questa mi sa che avrete un link di sicuro.

Attualmente non mi vengono altre idee in mente ma sarebbe bello se anche voi nei commenti me ne suggerite altre, sarò felice di aggiungerle al post.

[/LOCK THE FOLLOWING PART]

 

4 Comments

  1. salvatore 7 maggio 2011
  2. Inforamica e tecnologia 9 maggio 2011
  3. deisogni 3 marzo 2012
  4. Pierpaolo 17 gennaio 2013

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *