Scambio link? Meglio di no

Scambio link

Per fare una buona strategia di link building servono costanza, lavoro e tanta fantasia, direi che l’ultima è la fonte vitale di un blogger e se vi manca forse gestire un blog non è per voi, parole dure ma reali.

Bene dopo questa sgradevole premessa andiamo al punto, il primo consiglio che mi sento di dare è di evitare lo scambio link, i motori di ricerca sono diventati furbi e un movimento del genere non viene visto di buon occhio. In più non ha senso sfruttare la home page del nostro sito, che è la pagina con più valore, per metterci link ad altri siti web, sfruttiamola per spingere le nostre pagine interne.

I motori di ricerca si comportano in modo più che normale, io stesso analizzando un sito che riceve link in entrata solo da scambi link penserei “questo sito ha contenuti scarsi e di bassa qualità”, già perchè se i contenuti sono buoni il web spesso ti premia con una buona quantità di link, ho detto spesso e non sempre. Infatti, ricordo che qualche anno fa un buon articolo veniva citato spesso su altri blog, ora invece il comportamento di molti webmaster è cambiato, si tende a creare lo stesso articolo magari scritto in modo diverso ma con contenuti identici purtroppo o no?

scambio link

Scambio link incrociato

Sono convinto che molti di voi lo conoscono già, per chi non lo sapesse lo scambio link incrociato avviene tra tre siti web invece del classico scambio a due siti. Il funzionamento è questo:

A linka B

B linka C

C linka A

lo scopo dello scambio link incrociato è quello di far sembrare ai motori di ricerca di aver ricevuto un link spontaneo. Qualche anno fa questo metodo veniva spacciato come un metodo miracoloso grazia al quale tutti i siti web anche quelli più marci avrebbero potuto aumentare la loro link popularity, ma come ben sappiamo, quando si tratta di ottimizzare un sito web i miracoli non esistono, purtroppo esiste ancora qualcuno che crede il contrario e acquista centinaia di ebook miracolosi. Bene come era prevedibile anche questo metodo è stato fiutato dai motori di ricerca e il consiglio rimane sempre lo stesso, evitate lo scambio link.

Scambio link e visite  automatico

Questo è il top del top, patria di webmaster novelli e di “seo” che non sanno neanche cosa vuol dire la parola stessa. Se avete intenzione di portare avanti un progetto serio e di ricevere realmente visite al vostro sito evitate questo tipo si servizi. Far parte di questi circuiti di scambio link vi porterà ad una penalizzazione certa a volte anche al ban da parte dei motori di ricerca, in più le visite ricevute dagli autosurf non porteranno a nessuna conversione e serviranno solo ed esclusivamente a far salire il grafico del vostro log di analytics.

La mia premessa sullo scambio link a questo punto è terminata, se vi ho convinto togliete i vostri siti da questi circuiti e iniziate a fare le cose seriamenete, logicamente nel prossimo articolo vi parlerò di come fare una buona strategia di link building con consigli reali e non con la solita minestra avanzata e riscaldata.

Si ringrazia genio55 per l’immagine.

7 Comments

  1. towerlight2002 18 agosto 2010
    • Carlo 18 agosto 2010
  2. salvatore 21 agosto 2010
  3. saint andres 21 agosto 2010
  4. SeoMadHat 8 novembre 2010
  5. moreno 22 novembre 2010
  6. Rivka Knippers 12 dicembre 2011

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *